Opportunità

Sharing Mobility: La Soluzione per le Città del Futuro
Parla direttamente con noi

Capire la base del problema

  • Aumento della popolazione urbana
  • Traffico stradale come problema principale
  • Inquinamento atmosferico dannoso
  • Crescente richiesta di parcheggio
  • Elevati costi di possesso di un veicolo

La nostra soluzione

  • Condivisione dei mezzi di trasporto
  • Car-sharing, bike-sharing e scooter-sharing
  • Riduzione del numero di auto in circolazione
  • Miglioramento della qualità dell’aria
  • Risparmio economico per le famiglie

Un po' di numeri

Noleggi dello scootersharing

Percorrenze dello scootersharing

Il mercato

  • Crescita esplosiva della sharing mobility
  • Aumento dell’utilizzo in Italia
  • Flessibilità, accessibilità e convenienza
  • Domanda da altre città in Italia
  • Potenziale di mercato enorme e inesplorato

Approfondisci

Il problema

L’aumento della popolazione urbana porta il traffico stradale a diventare uno dei principali problemi nelle città. Inoltre, il trasporto su strada è uno dei maggiori responsabili dell’inquinamento atmosferico, con gravi conseguenze sulla salute delle persone e sull’ambiente. Da notare anche che l’aumento del numero di veicoli privati comporta una crescente richiesta di spazi per il parcheggio, portando a problemi di congestione e alla perdita di aree verdi o spazi pubblici. Una ulteriore questione fondamentale è legata al fatto che possedere un veicolo può essere molto costoso, soprattutto considerando il mantenimento, l’assicurazione e i costi di parcheggio.

La soluzione

La sharing mobility affronta questi problemi promuovendo l’uso condiviso dei mezzi di trasporto. Attraverso servizi di car-sharing, bike-sharing e scooter-sharing, le persone possono condividere veicoli con altri utenti, riducendo il numero complessivo di automobili in circolazione e alleviando la congestione del traffico.

La sharing mobility ha dimostrato di essere un’arma potente contro l’inquinamento atmosferico. I mezzi condivisi, elettrici, generano meno emissioni nocive rispetto alle tradizionali auto a combustione interna. Riducendo il numero di veicoli privati in circolazione, la sharing mobility contribuisce a migliorare la qualità dell’aria nelle città, creando un ambiente più sano per tutti i cittadini.

Inoltre per le famiglie, l’adozione della sharing mobility può tradursi in un notevole risparmio economico. Possedere e mantenere un’auto può essere costoso, con carburante, assicurazione, tasse e manutenzione che pesano sul bilancio familiare. La possibilità di accedere a un’ampia gamma di veicoli condivisi, pagando solo per l’uso effettivo, può rappresentare un notevole taglio dei costi di trasporto. Inoltre, le famiglie possono evitare i costi di parcheggio e l’incremento del valore del patrimonio netto attraverso una minore dipendenza da un bene deprezzabile come l’automobile.

Il mercato

La sharing mobility sta vivendo un’espansione senza precedenti, rivelandosi una soluzione sempre più popolare per affrontare le sfide legate al traffico, all’inquinamento e alla mobilità urbana. Negli ultimi anni, l’Italia ha visto un aumento significativo dell’utilizzo dei servizi di sharing mobility nelle città dove il servizio è stato introdotto.

Le persone stanno abbracciando questa forma di trasporto perché offre maggiore flessibilità, accessibilità e convenienza rispetto all’uso di mezzi di trasporto privati. I sistemi di prenotazione e pagamento semplici da utilizzare, spesso tramite app, rendono gli spostamenti condivisi un’alternativa attraente e accessibile per una vasta gamma di utenti. Ma non è solo nelle città dove il servizio è già presente che la sharing mobility sta prendendo piede. C’è una crescente domanda da parte di molte altre città in tutto il paese che desiderano implementare questi servizi per migliorare la mobilità urbana e ridurre l’impatto ambientale.

Le amministrazioni locali stanno riconoscendo il potenziale della sharing mobility nell’aiutare a risolvere i problemi di traffico e inquinamento, nonché nel favorire uno stile di vita più sostenibile. Dato per presupposto ciò che è stato riportato prima l’Italia rappresenta un mercato gigantesco ancora largamente inesplorato e dalle potenzialità enormi.

La particolare conformazione policentrica del nostro paese permette una realizzazione ultra capillare delle reti in condivisione portando una sostenibilità dell’economia di scala peculiare

Parla direttamente con noi